aprile 7, 2019 Nostalgia Box: paninari Nostalgia Box: paninari
nostalgiaboxpaninari_acrimoniamagazine3

Nostalgia Box: paninari

I super griffati degli anni Ottanta

By Carolina Guglielmetti

Posted in

A Milano, più precisamente a Busto Arsizio, nasce nei primi anni ’80 il movimento paninaro”. Carattere principale dell’ondata: il totale disinteresse per ogni aspetto angosciante ed ogni frustrazione. Il fondamentale obiettivo dei paninari era quello di godersi a pieno la vita, senza troppi problemi. In poco tempo diventano un vero e proprio fenomeno di costume, acquistando anche una certa notorietà su diverse riviste, film e parodie televisive. 

nostalgiaboxpaninari_acrimoniamagazine2

Si identificano e riferiscono al classico modello di cinema americano, fatto di consumismo e spot commerciali. Il look del paninaro era composto da pochi pezzi, ma tutti griffatissimi, così da mostrare la propria ricchezza. Assolutamente proibito ogni tipo di imitazione, e le contraffazioni.

nostalgiaboxpaninari_acrimoniamagazine

Il paninaro tipo frequentava le scuole medie e quelle superiori, difficile trovarli nelle università. Coltivava una vera ossessione per la propria immagine, viveva allegramente alla giornata e si ritrovava in determinati locali. Il più famoso fra tutti, dal quale deriva il nome del movimento, era il bar Al panino

nostalgiaboxpaninari_acrimoniamagazine1

Il piumino era rigorosamente Moncler, gli occhiali da sole Ray-Ban, le scarpe, che presentavano due varianti, erano Timberland. La moda paninara si esaurì tra il 1987 e 1988, ma ancora oggi queste griffe sono le più ricercate ed indossate.

 

COPYRIGHT ACRIMONIA 2019

Share this story

Related Posts

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami

Instagram

Agency

Contatti

btt