aprile 17, 2019 Il Trono di Spade: il potere è donna Il Trono di Spade: il potere è donna
iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia1

Il Trono di Spade: il potere è donna

Streghe, regine, principesse e guerriere sono le vere protagoniste della pluripremiata serie che sta per finire: scommettiamo che sul Trono siederà una lei?

By Alessandra Nava

Posted in

Nell’universo fantastico del “Trono di Spade”, fra draghi, eserciti di zombie e sedicenti re che combattono fra loro, le donne sono i personaggi più interessanti e mutevoli, nonché le vere protagoniste di tutto ciò che accade loro intorno. Scaltre, pazienti, ambiziose, coraggiose e molto altro ancora, offrono una visione dell’essere donna variegata e molto più interessante di quello che si pensi. Questa serie TV si prospetta così sempre più all’insegna dell’empowerment femminile.

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia3

In primis c’è l’atteso scontro finale fra Cersei e Daenerys, la regina reggente, esperta e spietata, e quella (apparentemente) legittima, giovane e piena d’ideali. Oltre a voler essere entrambe regine, hanno molti altri punti in comune, a cominciare dal rapporto con le loro difficili famiglie, e con figure maschili oppressive, come il padre di Cersei o il fratello di Daenerys. Entrambe trattano gli uomini come amici o oggetti a loro piacimento, sanno essere spietate o approfittatrici, e pazienti nel realizzare i loro piani. Cersei ha atteso un’intera stagione per coronare il suo piano diabolico di uccidere l’Alto Passero e la sua setta religiosa, oltre che la sua rivale Margaery Tyrell. E Daenerys ha sottomesso i Dothraki dopo aver ucciso i loro capi, bruciandoli vivi e uscendo trionfale e nuda dal tempio, venerata come una dea.

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia3

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia4

Sono tutte e due accomunate da un istinto materno quasi morboso che ha finito per uccidere ciò che più amavano, i loro figli. Cersei è sopravvissuta ai suoi tre amatissimi figli, forse le uniche persone che abbia mai veramente amato. Daenerys, dopo il lutto per il suo primo grande amore Khal Drogo e l’aborto spontaneo del figlio, ha avuto tre draghi, schiusisi dopo una notte passata a covarli in grembo alle fiamme della pira del marito, e data erroneamente per morta. I draghi sono i suoi bambini, dal momento che pare non possa averne di suoi, ma uno di questi è stato ucciso in battaglia.

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia5

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia6

Poi ci sono le sorelle Stark, Arya e Sansa, che sono invece molto diverse fra loro. L’una è un maschiaccio, piccola e agilissima, addestrata come un ninja che assume le sembianze di chi più desidera a suon di scalpi, e che recita tutte le sere una lista di nemici che diventeranno sue vittime per addormentarsi. L’altra, allevata ad Approdo del Re come principessina, è una bravissima dissimulatrice, addestrata all’arte della diplomazia da Ditocorto, e solo in apparenza più debole. Le due sorelle hanno vagato per i Sette Regni per sei stagioni per raggiungere la loro casa a Winterefell. Nel loro lungo viaggio hanno subito di tutto e assistito a tutto: soprusi, matrimoni combinati e stupri, cecità temporanea, l’assassinio del padre. Sono due personaggi bellissimi perché, forse per la giovane età, forse per la bravura delle due promettenti attrici, restituiscono tutto il dolore provato e la voglia di riscatto, e il senso di sorellanza che le porterà ad essere sicuramente due personaggi fondamentali nell’intreccio finale degli eventi.

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia7

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia8

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia9

Oltre a queste, in qualche modo protagoniste della serie, ci sono molti altri personaggi femminili degni di nota. Melisandre, la strega vestita di rosso dai poteri soprannaturali che venera il Dio della Luce, un’abile manipolatrice dal passato oscuro. Per lei Stannis Baratheon ha sacrificato la figlia sul rogo e ha cercato invano di diventare re; lei ha resuscitato Jon Snow e fatto sì che lui e Daenerys s’incontrassero per combattere fianco a fianco. Bellissima e conturbante, in realtà è una vecchia fattucchiera che forse ha molto più da raccontare di quanto si pensi.

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia10

Brienne di Tarth è una cavallerizza, una guerriera fedele e un’inconsapevole femminista. Ha aiutato tutte le Stark, prima mamma e poi figlie, a scampare pericoli e a ricongiungersi, e combatte per le cause più giuste. La sua bontà e il suo candore paiono stridere con la sua figura alta e imbardata nell’armatura, ma proprio questo contrasto la rende una Giovanna D’arco in salsa fantasy che conquista i cuori di tutte le giovani guerriere.

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia11

E poi ancora ci sono Missandei, la fedele confidente di Daenerys, ex schiava innamorata; Myra, una giovanissima guerriera che aiuta Bran Stark a compiere il suo destino di veggente; Ygritte, la selvaggia che fa capitolare Jon Snow e muore fra le sue braccia, tesa fra l’amore per lui e i doveri verso il suo popolo; Yara, l’impavida sorella del molto meno coraggioso Theon, …

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia12

iltronodispadeilpotereèdonna_acrimonia13

Che spettacolo queste ragazze.

 

 

COPYRIGHT ACRIMONIA 2019

Share this story

About The Alessandra Nava

Related Posts

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami

Error: Access Token is not valid or has expired. Feed will not update.
This error message is only visible to WordPress admins

There's an issue with the Instagram Access Token that you are using. Please obtain a new Access Token on the plugin's Settings page.
If you continue to have an issue with your Access Token then please see this FAQ for more information.

Instagram

Agency

Contatti

btt