ottobre 30, 2018 Kylie Cosmetics VS Sheree Cosmetics: Intervista a Tiffany Herrmann Kylie Cosmetics VS Sheree Cosmetics: Intervista a Tiffany Herrmann

Kylie Cosmetics VS Sheree Cosmetics: Intervista a Tiffany Herrmann

Sheree Cosmetics racconta la sua versione dei fatti

By acrimonia

Posted in

In seguito al caso scoppiato attorno alla vicenda Kylie Cosmetics VS Sheree Cosmetics, dove la piccola impresa accusava il gigante del make up di aver usufruito di un suo claim (“Born To Sparkle”) e di aver copiato alcune sue palette, abbiamo intervistato Tiffany Herrmann, fondatrice di Sheree Cosmetics, LLC che ci ha raccontato la sua versione dei fatti. 

Raccontaci qualcosa del tuo marchio. Come è nato, quali sono i valori che vuole comunicare?

Sheree Cosmetics, LLC è nato dalla mia visione di tutta una vita. Sin da quando ero bambina avrei voluto creare una linea cosmetica. Ho iniziato a interessarmi al beauty in età molto giovane e fortunatamente ho avuto sorelle su cui esercitare le mie capacità. Vedo i cosmetici come un’arte – ogni donna e/o chiunque si identifichi come una femmina è naturalmente bella – i cosmetici, tuttavia, permettono di esternalizzare qualcosa di interno. 

Crescendo, mi è stato detto che essere una makeup artist non sarebbe stato un buon modo di vivere, quindi, ho perseguito la laurea triennale in Psicologia, sono andata a lavorare nelle Risorse Umane per una grande azienda, ho avuto una carriera di successo, e ho conseguito un master in gestione delle Risorse Umane e sviluppo della Leadership. Tuttavia, sentivo che mancava qualcosa. Ho ascoltato il cuore. Ho messo i risparmi della mia vita nella costruzione di questa azienda ed è stato tutto realizzato sul tavolo della mia cucina.

Da lì, ho utilizzato il resto dei miei averi per collaborare con un laboratorio cosmetico per creare il nostro primo prodotto – il nostro rossetto liquido impermeabile, naturale, senza parabeni, resistente al trasferimento – infuso con Vitamina E per mantenere le labbra asciutte. Mio padre e mio marito hanno visto la dedizione che avevo messo nel marchio e hanno investito i soldi per aiutarmi a formulare il resto della linea di labbra liquide, e “Born to Sparkle”, che è uscito alla fine del 2017.

Durante tutto questo, sono tornata ad essere una MUA certificata, mi sono lasciata coinvolgere nel mondo della moda, grazie al mio fantastico socio, Jeff Hoyle. Lui è diventato un truccatore di celebrità, e il mio lavoro è stato mostrato su più celebrities, TV, New York Fashion Week, gli Emmy, gli Oscar e molto altro.

Il nostro brand non riguarda solo i cosmetici, bensì la beneficienza. Sosteniamo l’integrità, la carità, la difesa degli altri e il rispetto per tutti. Nel nostro primo anno di attività, abbiamo effettivamente donato oltre $100.000 in beneficenza. Abbiamo regalato cosmetici a centinaia di donne sottoposte a chemioterapia che avevano perso i capelli e le abbiamo sorprese con i familiari coinvolti lo scorso Natale. Siamo stati coinvolti da tante organizzazioni benefiche. Ora stiamo iniziando ad aiutare le donne vittime di violenza domestica a far crescere la fiducia in loro stesse. Questo è ciò che rappresentiamo e ne siamo orgogliosi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sheree Cosmetics, LLC (@shereecosmetics) in data:

Parlaci dei dettagli del caso che riguardano la tua attività e Kylie Cosmetics.

Non chiamiamolo scandalo. Si tratta solo di proteggere i nostri affari. Come imprenditrice che si è veramente fatta da sé, è deludente chiedersi chi abbia creato per primo l’ombretto glitterato di “Born to Sparkle”.
   
Quando, ai tuoi sforzi, aggiungi una causa e combatti per il tuo marchio, può semplicemente essere avvilente, costoso, estenuante e dispendioso in termini di tempo.

Abbiamo presentato questa causa per proteggere la nostra attività e le nostre idee. La nostra palette di glitter, “Born to Sparkle”, è stata creata nel 2017 e è stata messa in vendita sul nostro sito Web a ottobre 2017. Siamo stati i primi ad entrare nel mercato con questo prodotto.

Sapevamo che dovevamo proteggere il nostro brand e difendere la nostra azione. Inoltre, questa causa non è solo per noi, ma per tutte le piccole imprese, dalle quali “prendono ispirazione” coloro che hanno più denaro o fama, che non possono permettersi di lottare per sé stesse.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sheree Cosmetics, LLC (@shereecosmetics) in data:

Qual è la tua visione della figura femminile oggi?

La figura femminile, oggi, è una persona che si erge alta con valori ammirevoli – tra cui la dignità, il rispetto, l’integrità e dà più di quello che riceve. In realtà, la nostra azienda è sinonimo di questo, poiché tutti i nostri profitti vengono reinvestiti internamente o vanno in beneficenza. 

Quali sono i valori che una ragazza dovrebbe avere per rappresentare il tuo marchio?

Dovrebbe avere integrità, rispetto, e morale. La solidarietà è un altro dei valori fondamentali.

Chi è l’icona dei nostri giorni che ti rappresenta al meglio?

Dato che non percepisco uno stipendio dai miei affari, vorrei dire Oprah o Ellen. È una risposta molto generica, tuttavia, entrambe donano a così tante persone. Rappresentano ciò che è giusto con dignità e classe. Rispettano gli altri – permettono a coloro che non hanno una voce di farsi avanti e raccontare la loro storia. Sono donne molto rispettabili.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sheree Cosmetics, LLC (@shereecosmetics) in data:

 

COPYRIGHT ACRIMONIA 2018

Share this story

About The acrimonia

Related Posts

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami

Instagram

Agency

Contatti

btt